Presentato “Destinazione Emilia”, un unico brand di promozione territoriale per i territori di Piacenza, Parma e Reggio Emilia

E’ stato presentato nei giorni scorsi a Bologna, nella sala stampa della Regione Emilia-Romagna “Destinazione Emilia”, unico brand per i territori di Piacenza, Parma e Reggio Emilia che condivideranno coordinamento, promozione e calendario per attrarre più visitatori.

Un distretto da oltre 1.2 milioni di arrivi e 3,7 milioni di presenze (dati 2016) con una disponibilità complessiva di 150 mila posti letto a cui vanno aggiunte le mete ricomprese nella nuova categoria “altre località” che comprende tra gli altri Collecchio, Colorno, Noceto, Correggio e Rubiera.

Alla conferenza stampa oltre al presidente della Regione Stefano Bonaccini, sono intervenuti anche la presidente di ‘Destinazione Emilia’, Natalia Maramotti, assessore al Comune di Reggio Emilia, il sindaco di Piacenza Patrizia Barbieri, il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, oltre ai presidenti delle Province.

Stefano Cantoni di Confesercenti Parma è il coordinatore della cabina di regia e trait d’union tra il pubblico e gli operatori privati e a Bologna era presente con Stefano Bollettinari, direttore di Confesercenti Emilia-Romagna e altri componenti del direttivo dell’associazione.

I castelli del Ducato di Parma e Piacenza e, nel reggiano, di Matilde di Canossa, la musica di Giuseppe Verdi e Arturo Toscanini, l’esperienza unica della Via Francigena, le piste innevate del Cerreto Laghi e le architetture contemporanee di Renzo Piano (auditorium di Parma) e di Santiago Calatrava (i ponti e le stazioni Mediopadana di Reggio Emilia). E ancora, gli scenari naturali sulla sponda destra del Po, le eccellenze della Food Valley – Pancetta, Coppa e Salame piacentini, Prosciutto di Parma e Culatello di Zibello, Parmigiano Reggiano, Aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia, solo per citarne alcune -, il benessere termale di Salsomaggiore e Tabiano, gli itinerari delle città d’arte tra le statue di Piazza dei Cavalli a Piacenza, il Battistero di Parma e la Basilica di San Prospero a Reggio Emilia. Una scelta completa che “Destinazione Emilia” presenta sotto una strategia di marketing comune e un nuovo logo, anch’esso presentato durante la conferenza stampa.

Un’area vasta a vocazione turistica - ha commentato la presidente Maramotti, presentando il progetto -. È la grande sfida che si pone alle amministrazioni e ai privati che operano in questo territorio. Richiede coordinamento e capacità di costruire prodotti turistici competitivi a partire dalla nostra massima distintività: quella di essere la Food Valley riconosciuta anche a livello internazionale”

Per l’Emilia-Romagna il turismo è un settore fondamentale, un importante volano per l’economia - ha affermato il presidente della Regione, Stefano Bonaccini - in particolare se si ragiona in un’ottica di area vasta, di identità dei territori e di attrattività. Con ‘Destinazione Emilia’ rafforziamo la scelta fatta con la legge di riforma del turismo regionale, quella cioè di puntare sulla valorizzazione complessiva dei territori in un gioco di squadra fra istituzioni e soggetti privati. Sono quindi nati brand ormai affermati come Food Valley, Motor Valley e Wellness Valley e pochi giorni fa abbiamo presentato ‘Destinazione Romagna’, superando i confini provinciali e puntando su destinazioni omogenee dal punto di vista delle vocazioni turistiche”.

Ultima modifica il Martedì, 09 Gennaio 2018 11:30

Visite: 40

Cesena: Con la consegna degli attestati si è concluso il corso di base per barman alla School Bar Cescot

Tra i corsisti c’era anche il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, che ha voluto approfondire una sua passione personale e ha seguito con molta attenzione tutte le lezioni del corso.

“La School Bar – commenta con soddisfazione Stefano Bucci, presidente del Cescot Confesercenti Cesenate – è da 20 anni attiva a Cesena e si è consolidata ormai come centro formidabile di aggiornamento per la categoria dei pubblici esercizi. Sono centinaia e centinaia ormai i titolari di pubblici esercizi e gli aspiranti baristi che hanno frequentato la nostra scuola. E c’è un grande interesse da parte di tutti a proseguire nel percorso formativo. La nostra scuola baristi è da tempo un esempio a livello nazionale citato su riviste nazionali e raccontato fin dal suo esordio su programmi televisivi come “Sereno Variabile”. Questo ci riempie di orgoglio”.
“L’attività della School Bar - continua Bucci – proseguirà nei prossimi tempi con altri cicli di lezioni specializzate che tanto successo hanno riscontrato durante questi anni”.

“Siamo riusciti a consolidare – sottolinea il presidente del Cescot Confesercenti Cesenate - il rapporto con un pool di esperti che sostengono questa particolare iniziativa e garantiscono l’indispensabile rinnovamento della formazione dedicata agli imprenditori del settore. Il fatto che i nostri corsi di formazione per pubblici esercizi siano ampiamente riconosciuti come uno dei migliori esempi in questo campo, ci motiva ancor di più a proseguire sulla strada della qualità che abbiamo scelto fin dall’inizio”.

La sala corsi dispone attualmente di tutte le attrezzature più moderne e di uno staff, adeguati alla formazione per ogni tipologia di pubblico esercizio.
Sono previsti nell’immediato futuro altri corsi dedicati alla conduzione del bar e della piccola ristorazione, sulla caffetteria, sulla miscelazione e sui cocktail. Per affrontare il problema sempre più pressante del reperimento di personale negli esercizi, una particolare attenzione è poi rivolta al rafforzamento della banca dati del Cescot-Confesercenti Cesenate che incrocia la domanda e l’offerta di lavoro.

Ultima modifica il Martedì, 05 Dicembre 2017 11:23

Visite: 98

Bologna: Prima neve in Appennino e subito danni alle attività commerciali e turistiche

La Confesercenti di Bologna chiede vengano risarciti i danni che in Appennino sono stati creati ad attività commerciali e turistiche a seguito della nevicata dei giorni scorsi.

Non è possibile che ogni volta, anche una semplice nevicata, annunciata e senza particolari condizioni di straordinarietà, possa creare numerosi disservizi di viabilità e di servizi, in particolare energia elettrica e telefonia, che si ripercuotono su cittadini e imprese.

Confesercenti chiede ad autorità locali e società responsabili dei disservizi di evitare il rimpallo di responsabilità ed andare incontro alle imprese con un risarcimento, e chiede inoltre che si appronti fin da subito un piano operativo di pronto intervento, per evitare nei prossimi mesi invernali il ripetersi di tali problematiche.

Ultima modifica il Martedì, 05 Dicembre 2017 11:20

Visite: 101

Rimini: energy day - 4 dicembre 2017 - consulenza gratuita sul costo dell'energia attualmente sostenuto dalle aziende

Il costo dell’energia elettrica e del gas costituisce oggi una delle principali voci di spesa dell’impresa indipendentemente dalle sue dimensioni. Infatti, in relazione a determinate tipologie aziendali, può arrivare ad incidere anche per il 20-30% sul totale dei costi di gestione, rappresentando, dunque, un’importante voce di spesa da monitorare per contenere i costi aziendali.

A tal fine ricordiamo che il mercato dell’energia elettrica e del gas è in grande fermento. Le piccole e medie imprese saranno al centro di un autentico cambio di scenario, nel quale dovranno optare tra diverse offerte del mercato libero. Infatti, la Legge 4 agosto 2017 n. 124 (DDL Concorrenza) prevede il superamento della tutela di prezzo nel settore elettrico per le famiglie e le piccole imprese dal 1° luglio 2019.

Partendo da questo quadro di riferimento, Confesercenti ha predisposto un servizio di consulenza sul costo dell’energia attualmente sostenuto dalle aziende.

Pertanto Confesercenti Rimini organizza negli uffici della Sede Provinciale dell’Associazione in via Cesare Clementini, n. 31 a Rimini, in collaborazione con Innova Energia, una giornata appositamente dedicata al risparmio LUNEDÌ 4 DICEMBRE 2017 - portando semplicemente una copia dell'ultima fattura/bolletta (se possibile dettagliata) relativa al consumo di energia elettrica e/o di gas della propria attività imprenditoriale - sarà fornita gratuitamente una consulenza dalle ore 10.00 alle ore 18:00, previo appuntamento:

- una consulenza sulla nuova bolletta energetica;
- una valutazione sulla corretta applicazione dell’IVA, delle accise e delle addizionali secondo la vigente normativa, che prevede agevolazioni per determinate tipologie di attività (artigiani, commercianti, pubblici esercizi, ecc.);
- una consulenza sull’eventuale presenza di penali per energia reattiva;
- una consulenza in materia di risparmio energetico;
- una valutazione del Consorzio di Confesercenti “Innova Energia” per usufruire di una tariffa a prezzi bloccati ed un’assistenza dedicata.

Per appuntamento contattare il numero 0547-75621 o inviare un’email ad info@innovaenergia

Ultima modifica il Martedì, 05 Dicembre 2017 11:22

Visite: 98

il ruolo dei pubblici esercizi per la vivibilità, la sicurezza e lo sviluppo turistico della città

La FIEPET, Associazione dei pubblici esercizi aderente a Confesercenti Bologna, ha organizzato in collaborazione con Unipol Banca, una iniziativa dal titolo "Il ruolo dei pubblici esercizi per la vivibilià, la sicurezza e lo sviluppo turistico della città. Licenze, de hors, orari, musica e novità del Decreto Unesco e Decreto Sicurezza”

per la giornata di

Giovedì 30 novembre 2017

alle ore 15.30

c/o The Cluricane Irish Pub, Via Zamboni 18 - Bologna

Il programma dell'incontro sarà il seguente

Presiede

LORENO ROSSI

 

Direttore Confesercenti Bologna

Intervengono:

AVV. GIUSEPPE DELL'AQUILA

 

Responsabile Ufficio Legislativo Confesercenti Nazionale

MASSIMO ZUCCHINI

 

Presidente Confesercenti Bologna

MATTEO LEPORE

 

Assessore Economia e Promozione della Città del Comune di Bologna


Ultima modifica il Martedì, 05 Dicembre 2017 10:44

Visite: 137

Sottocategorie

©Confesercenti Emilia Romagna