Turismo: Centinaio, risposte ad abusivismo e legge quadro su professioni

 Si è discusso delle "professioni del mondo del turismo con la necessità di dare una risposta immediata e fare una legge quadro nazionale e definitiva sul ruolo delle guide turistiche, degli accompagnatori, dei direttori tecnici delle agenzie di viaggio". Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole e del Turismo Gian Marco Centinaio al termine dell'incontro con la Conferenza delle Regioni. "Bisogna dare una risposta all'abusivismo nel mondo della ricettività - ha continuato il ministro - l'obiettivo è costituire un gruppo di lavoro tecnico che velocemente dia una risposta". Si è parlato anche di "montagna e impianti di risalita, abbiamo parlato di tassa di soggiorno e di necessità che diventi davvero una tassa di scopo".Altro tema sul tavolo quello delle "infrastrutture, c'è stata una richiesta forte delle regioni di far partire un progetto sulle infrastrutture". Tra gli argomenti trattati la direttiva Bolkestein e gli stabilimenti balneari "con l'istituzione di un tavolo interministeriale dove convocheremo anche tecnici delle associazioni di categoria e tecnici delle Regioni".

 

necessità di dare una risposta immediata e fare una legge quadro nazionale e definitiva sul ruolo delle guide turistiche, degli accompagnatori, dei direttori tecnici delle agenzie di viaggio". Lo ha detto il ministro delle Politiche agricole e del Turismo Gian Marco Centinaio al termine dell'incontro con la Conferenza delle Regioni. "Bisogna dare una risposta all'abusivismo nel mondo della ricettività - ha continuato il ministro - l'obiettivo è costituire un gruppo di lavoro tecnico che velocemente dia una risposta". Si è parlato anche di "montagna e impianti di risalita, abbiamo parlato di tassa di soggiorno e di necessità che diventi davvero una tassa di scopo".Altro tema sul tavolo quello delle "infrastrutture, c'è stata una richiesta forte delle regioni di far partire un progetto sulle infrastrutture". Tra gli argomenti trattati la direttiva Bolkestein e gli stabilimenti balneari "con l'istituzione di un tavolo interministeriale dove convocheremo anche tecnici delle associazioni di categoria e tecnici delle Regioni".

©Confesercenti Emilia Romagna