Fisco: entro 20 marzo domande per credito videosorveglianza

“Da lunedì prossimo 20 febbraio e fino al 20 marzo, i contribuenti che hanno sostenuto spese per sistemi di videosorveglianza digitale, sistemi di allarme e di vigilanza potranno inviare le domande di accesso al credito d’imposta introdotto dalla Legge di Stabilità 2016″.

Lo comunica l’Agenzia delle Entrate, aggiungendo che “la richiesta va inviata telematicamente all’Agenzia utilizzando l’apposito software gratuitoCreditovideosorverglianza” che sarà disponibile sul sito www.agenziaentrate.gov.it”.

“Nella domanda vanno indicati il codice fiscale del beneficiario e del fornitore del bene o servizio, nonché numero, data e importo delle fatture relative ai beni e servizi acquisiti, comprensivo dell’imposta sul valore aggiunto”, spiega l’Agenzia.

“Occorre inoltre – aggiunge – specificare se la fattura è relativa ad un immobile adibito promiscuamente all’esercizio d’impresa o di lavoro autonomo e all’uso personale o familiare del contribuente. In questo caso il credito d’imposta spetterà nella misura del 50%”.

“Il credito d’imposta è riconosciuto nella misura percentuale che sarà resa nota con provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate da emanarsi entro il 31 marzo 2017″, conclude il Fisco.

©Confesercenti Emilia Romagna